Oggi nasce panzarei. Wow, direte. No, nessun wow! Non importa.

“Panzarei”, che diamine è?! Nulla di troppo enigmatico, semplicemente un ironica storpiatura del motto eracliteo “panta rei” (tutto scorre). Per chi non sapesse che cavolo stia dicendo, non c’è da preoccuparsi, ne riparleremo presto. Il titolo è in un certo senso programmatico: panzarei vuole parlare di cose serie, senza prenderle troppo sul serio, senza dimenticare quel pizzico di scherzosità che fa sempre bene.

“Panzarei” parlerà di tutto: attualità, politica, sport, filosofia, etica, crescita personale, religione, chi più ne ha più ne metta.

“Panzarei”, semplicemente, vuole essere quel fiume di libertà in cui scorrano le parole, una dopo l’altra. E come un fiume scava la pietra, panzarei vuole andare in profondità, oltre le apparenze, parola dopo la parola per trovare qualcosa da offrire e lasciare il segno, dove e per chi, chissà.

Aside